Mamamusica

AA. VV.
Mamamusica. Immersioni sonore per piccole e grandi orecchie
Museo internazionale e Biblioteca della musica di Bologna, 2018 Bologna, pp. 104, € 5,00

A CHI SI RIVOLGE

La pubblicazione può essere di grande stimolo per chiunque voglia approfondire i molti significati dell’esperienza musicale nei primi anni di vita: genitori, educatori di servizi della prima infanzia, coordinatori pedagogici e musicisti interessati a esplorare la musica seguendo le modalità dei bambini.

MOTIVI DI INTERESSE

È un testo corale che festeggia con parole e immagini fotografiche i dieci anni di un’esperienza realizzata al Museo internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna, dando voce ai tanti protagonisti che l’hanno realizzata e vissuta.

I riferimenti teorici e metodologici che hanno dato vita e sviluppo al laboratorio Mamamusica sono chiariti dai contributi degli ideatori: L’inizio, il debito verso il Gordon di Chiara Bartolotta, I laboratori, la costruzione di un’intimità e Il repertorio, musica per davvero di Linda Tesauro, Il concerto disturbato di Luca Bernard.

Attraverso le loro parole il lettore può comprendere riferimenti utilizzati nella conduzione del lavoro, basati sull’indispensabile attitudine all’ascolto e all’attesa che consente alla particolare musicalità di ogni bambino di emergere e confrontarsi nel gruppo con quella degli altri.

Utili le riflessioni sui repertori utilizzati (canti provenienti da generi e stili differenti, dalla classica al jazz, dal funky alle musiche popolari) e sui criteri di arrangiamento che possono renderli facilmente riproducibili con la voce, i gesti e il movimento.

Stimolante l’idea di “concerto disturbato” come evento musicale collettivo che può nascere quando i bambini possono ascoltare la musica muovendosi liberi al centro di un cerchio formato da genitori, educatori, operatori, musicisti.

Alcuni contributi approfondiscono i risvolti formativi del progetto Mamamusica che ha saputo coinvolgere non solo i genitori presenti nei laboratori, ma anche numerose educatrici di nido, dei centri per bambini e famiglie e coordinatori pedagogici del Comune di Bologna, nell’ambito di un progetto di formazione e ricerca pluriennale, I linguaggi e l’espressività.

I riferimenti teorici e le riflessioni personali degli autori trovano nelle immagini fotografiche un potenziamento efficace che sa esprimere la dimensione emotiva dell’esperienza musicale realizzata, mettendo a fuoco sguardi, posture e atteggiamenti di bambini e adulti.

Alla pubblicazione si collega un filmato di 8 minuti che consente di immergersi nell’atmosfera musicale e relazionale del laboratorio: da gustare prima o dopo la lettura del libro (https://www.youtube.com/watch?v=_XY7f8yUMgs&t=6s).

Il volume è acquistabile a Bologna presso il Bookshop del Museo della Musica oppure scrivendo a Linda.Tesauro@comune.bologna.it

Franca Mazzoli