Come suona l’arte

INES BERTOLINI (a cura di )
Come suona l’arte
Art’è, Milano 2001, € 12,39

A CHI SI RIVOLGE

Il libro è presentato nella collana Art’è ragazzi, ma si rivolge a diverse fasce d’età, diciamo dai sei anni in su.

I più piccoli, che sanno leggere da poco, si limiteranno alle parole in evidenza e apprezzeranno in particolare le immagini e saranno incuriositi e attratti dalle forme e dai colori. I più grandi potranno leggere anche tutti i testi e, magari, lascirsi incuriosire e cercare le immagini e i brani degli autori proposti o trovare altri approfondimenti, altre immagini, altri suoni. Gli adulti potranno cogliere anche i riferimenti, più o meno espliciti, sottesi ai testi e alle immagini.

MOTIVI DI INTERESSE

Il libro può essere considerato esso stesso un oggeto d’arte per la cura, l’attenzione, la fantasia, l’inventiva che sottende tutte le pagine.

Potremmo dire che presenta una forma grafica molto innovativa se non stessimo parlando di una proposta editoriale del 2001. Ma questo dovrebbe farci riflettere su come si stia evolvendo (o involvendo) l’attenzione alle forme d’arte, e all’aspetto estetico in generale, delle proposte fatte a ragazzi e ragazze (ma anche agli adulti).

Ogni pagina cattura la vista, ma potremmo davvero dire che “suona” anche. I colori, le forme, i caratteri, le immagini, si intrecciano, si accavallano, entrano in relazione tra loro, escono dalla pagina e ci raggiungono direttamente con grande forza e suggestione.

Non irrilevante è però anche il contenuto “verbale” che presenta scritti su vari argomenti: dal racconto di Silvia Spadoni su John Cage che inventa una musica speciale, fatta di silenzi, all’analisi quasi sonora delle opere di Fauso Melotti fatta da Ines Bertolini e Cristina Francucci; dalle realizzazioni di Arianna Sedioli e Luigi Berardi, alle tavole di anatomia di Sissi, una giovane artista bolognese.

Un modo intelligente di portare l’attenzione sulle sonorità dell’arte, ma anche su come la musica, e l’arte in generale, pervade tutta la nostra esistenza.

Mariateresa Lietti